LA VALIGIA
"La Valigia" ha rappresentato per pochi anni un sogno associazionistico che fa parte, a livello intellettuale, della città di Venezia e di tutti coloro ne hanno sentito parlare.

Il critico e curatore d'arte dr Alain Chivilò, grazie al materiale ricevuto dalla nipote Nadia del pittore Angelo Sara, in occasione della monografia "Marco Novati Volti Vissuti" ha inserito a distanza di molti anni la vera storia della valigia con documenti e immagini. Parte di questo capitolo è stato riproposto nella successiva monografia "Gigi Candiani Atmosfere Rarefatte".

Nel creare questa sezione, come del resto anche il capitolo nelle monografie, Chivilò ha rispettato le indicazioni della Famiglia Alzetta erede e titolare della memoria storica de "La Valigia", avendo ospitato gratuitamente nei propri spazi le attività associazionistiche.

Invito coloro i quali (esterni alla Valigia o coinvolti grazie a terzi) vogliano appassionarsi a questa storia di contattare (via web) il dr Alain Chivilò, affinchè possa essere elaborato un progetto condiviso.

Volutamente, anche se sono passati degli anni, il materiale consultabile qui è stato centellinato come richiesto dagli Alzetta.
Fisicamente "La Valigia" è visibile all'interno della reception dell'Hotel Gorizia A La Valigia ancora di proprietà degli eredi Famiglia Alzetta (Venezia, San Marco, Calle Fabbri 4696/A).
TOP
© 2008 Eugeniodavenezia.eu