NUNZIANTE ANTONIO
Antonio Nunziante pittore afferma che tra Surrealismo e Metafisica "c’è una commistione. Mediamente la metafisica mi da più apertura, nel senso che è una realtà possibile e più vicina a noi. Il surrealismo invece è qualcosa di estremo, oltre una realtà. Raramente vado oltre la realtà delle cose, infatti nel contesto della mia espressione apparentemente tutto sembra ben proporzionato e normale, ma non è proprio così".
Il critico d'arte Alain Chivilò, nel corso di un incontro presso gli studi televisivi Orler, ha scritto: "Il Maestro Antonio Nunziante è uno dei più importanti ambasciatori dell’Arte Italiana nel mondo. Lo dimostra l’importante futuro appuntamento presso il museo Orsay e Louvre ma non solo. I richiami alla metafisica e al surrealismo della prima fase sono stati assimilati e personalizzati in una pennellata grassa e matura. La libertà e la gioia nel dipingere propongono tematiche con differente spessore, come il volo dei fenicotteri o la parete di una stanza che irradia ulteriori luoghi, portando l’osservatore in un’altra dimensione. Il paesaggio è oramai interiore e metabolizzato da una lunga riflessione originale, che parte dall’Ottocento ma giunge a noi con freschezza e contemporaneità. Oli, tempere all’uovo e maioliche sono i mezzi delle sue costanti creazioni innovative".
Nato a Napoli nel 1956, Antonio Nunziante trascorre l’adolescenza a Torino in quanto la sua famiglia si era trasferita nel 1961. Molto importante è stata la presenza di un amico di famiglia che gli insegna le principali tecniche pittoriche, facendo nel contempo l'apprendistato presso il laboratorio artigiano del padre. Nel 1975 dopo la maturità artistica ad Asti, s'iscrive all'Accademia di Belle Arti della stessa città, che frequenta per due anni.
Tornato a Torino, segue i corsi di figura all'Accademia libera del nudo per poi seguire un corso di specializzazione sulle tecniche di restauro a Firenze. Come pittore è in tale occasione che ha modo di impadronirsi dei segreti delle antiche tecniche artistiche direttamente dai maestri artigiani fiorentini. La frase che riassume quel periodo di formazione che ricorda l’artista è: "Quello che t'insegno sono gesti antichi".
È qui del resto, nella patria di Leonardo e Michelangelo, che la sua sensibilità artistica si plasma sull'esempio dei capolavori rinascimentali. I viaggi in Francia, Spagna e Inghilterra arricchiscono la sua esperienza, portandolo a contatto con l'opera di grandi maestri, quali Salvador Dalì, Pablo Ricasso e Arnold Böcklin. Al primo si accosta stilisticamente agli esordi della sua carriera, restando affascinato dalle teorie artistiche e dalla vita del pittore di Malaga. Mentre il precursore della metafisica rimane un riferimento costante lungo il suo percorso, oggetto di approfonditi studi diverrà nel tempo la metafisica di Giorgio De Chirico, di cui apprezza sia le formulazioni teoriche che la traduzione di queste ultime su tela. I suoi riferimenti tuttavia spaziano dal mondo dell'arte a quello filosofico, nel quale Nunziante dirà di trovare costante ispirazione soprattutto nelle opere dei due autori più significativi dell'epoca moderna, Arthur Schopenhauer e Friedrich Nietzsche.
Il 1975 è l'anno d'inizio della sua attività espositiva, concretatasi con la partecipazione, in ambito piemontese, a frequenti rassegne collettive tra le quali si distinguono quelle organizzate in tre mostre torinesi presso la Magi Mawa Gallery (dove esporrà anche nel 1977), la Sala d'Arte De André e la galleria Le Pleiadi. La prima personale, l'anno dopo, è ospitata dalla galleria Corvo Blu di Giaveno (Torino). Nel 1983 ha modo di farsi conoscere dal pubblico americano, esponendo all'Artexpo di Los Angeles e New York. Da quest'esperienza nascono le opere che saranno esposte l'anno successivo presso la galleria G.A.P. di Alessandria, la galleria Fidia di Torino e nel 1985 alla Villa Comunale la Favorita di Giaveno. Tra il 1986 e il 1990 partecipa alle tre Biennali di Bergamo senza rinunciare a esposizioni collettive e personali sia nel torinese, divenuto ormai sua terra di adozione (Galleria dell'Accademia di Giaveno), che nel resto della penisola (Annigoni a Spello, Galleria il Conventino e centro culturale Sant'Alessandro di Bergamo). La naturale predisposizione verso la pittura gli fa conseguire presto un buon successo di mercato mentre ha dovuto lavorare molto per ottenere riconoscimenti da parte della critica.
La sua partecipazione a mostre collettive a Tokyo (1990) e all'Artexpo di New York (1991) è un ulteriore passo verso il successo della sua pittura legata più che mai a una ricerca artistica vincolata dal tempo percepito come fissità che non raggiunge mai effetti di estraniamento, e agli oggetti amati: le conchiglie e gli strumenti del mestiere. L'utilizzo di colori dalle tonalità brunite e mielate ricorda la stagione autunnale che volge all'inverno, gli stessi utilizzati per i notturni mostrano una notte che fugge e un mattino che incalza. Al rientro in Italia, dopo aver preso parte alla IV Biennale di Bergamo, apre una mostra personale a Firenze con grande successo di pubblico.
Nell'estate del 1992 ha inizio la fruttuosa collaborazione, che avrà durata quinquennale, con Renzo Spagnoli intervallata dalla partecipazione al Festival dei Due Mondi di Spoleto. Gli anni novanta sono segnati dall'incontro con il mercante Aldo Labrecciosa che diventerà uno dei suoi testimoni più fedeli e che lo rende sensibile a nuove tematiche culturali. Probabilmente in seguito a questo connubio nasce in Antonio Nunziante la voglia di sperimentarsi in nuovi campi, dirigendo il suo interesse verso le sculture e i bassorilievi archeologici, affermando un'innovativa perfezione classico formale. Il ritorno a una tradizione mai abbandonata e la grande sensibilità che lo accostano agli avvenimenti quotidiani lo conducono a rivisitare e attualizzare le opere quali il Cristo di Rembrandt; il capolavoro venne notato durante una visita alla Galleria Sabauda e l'immediata realizzazione avvenne dopo aver assistito ad una scena di violenza che comportava la divisione di una mamma dal suo bambino. Nel suo studio sulle colline piemontesi continua la ricerca artistica con l'intento di rendere fruibile il suo dipingere al grande pubblico. Come lui stesso dice: "sarei disposto a spiegare la dinamica che mi conduce a eseguire un quadro".
Dal 1997 lavora in esclusiva con la Galleria Orler di Mestre, Madonna di Campiglio ed Abano Terme. Vive e lavora a Giaveno, Torino.
Tra le mostre passate da ricordare: nel 2006 "Nunziante la vera metafisica" al Museo nazionale degli Strumenti Musicali, con Vittorio Sgarbi e nel 2009 "Oneiros" presso la Schola dell'arte dei Tiraoro e Battioro Campo San Stae di Venezia.
Nel 2010 le mostre a Seregno “Opere 2002 – 2010” alla Galleria Civica Mariani e a Rimini “Nunziante dal Caravaggio” al Museo Castel Sismondo di Rimini.
Nel 2011 Milano “Nunziante dal Caravaggio” a Palazzo Isimbardi, Fiesole (Fi) “Isole del pensiero - Bocklin de Chirico Nunziante” al Palazzo comunale Sala del Basolato, Roma “La visione ulteriore” al Chiostro del Bramante e Genova “Van Gogh e il viaggio di Gauguin. Nunziante Paesaggi della luce” al Palazzo Ducale Loggia degli Abati dal 12/11/2011 al 22/01/2012.
Dal 9 al 29 dicembre 2011 Antonio Nunziante espone all'Istituto Italiano di Cultura di Praga nell'ambito dei 150 anni dell'Unità d'Italia: "Uniti nell'arte: 150 anni di sperimentazione creativa".
Dal 2012 sono previsti una serie di eventi culturali in luoghi istituzionali pubblici, per poi concludersi con la mostra in programmazione presso il Museo d'Orsay di Parigi.
Sono coinvolti: gli Istituti Culturali Italiani nel mondo, il Premio Bancarella, le città di Seul, New York, Firenze, Venezia e Roma. Inoltre dalla Presidenza della Repubblica Italiana è conferita la medaglia d'oro della Repubblica al Maestro Nunziante.
Nel 2012 dal 05/05 al 30/06 la mostra "Nunziante. Luce del Mediterraneo" a cura di Giammarco Puntelli presso Spazio Polivalente Edonè di Vittoria (Rg).
Nell'ambito dei XXX Giochi Olimpici Estivi di Londra 2012, Casa Italia Coni, l'opera "Amor supra omnia" è inserita davanti l'intera esposizione presso The Queen Elisabeth II Conference Centre Broad Sanctuary, Westminster Londra.
Nel 2012 viaggio a Taormina di Antonio Nunziante, un evento di grande prestigio dedicato ad Antonio Nunziante che arrichisce la sezione Arti visive del cartellone di Taormina Arte 2012. In programma due mostre a cura di Giuseppe Morgana e Rossella Farinotti, allestite nello spazio espositivo dell'Ex Chiesa del Carmine (Panorami di luce, 4 agosto - 30 settembre) e del Palazzo Duchi di Santo Stefano, sede della Fondazione Mazzullo (Viaggio a Taormina, 4-30 agosto). In questo splendido palazzo del XIV secolo saranno esposte opere create dal Maestro Nunziante appositamente per Taormina : un ciclo ispirato dal recente soggiorno in Sicilia e culminato nell'opera divenuta immagine-simbolo dell'avvenimento "la Centauressa".
Dal 29/11 al 20/12/2012 la mostra a New York presso Brigitte Saint-Ouen e la Galleria 32 Fine Arts presso Soho 480 Broom Street.
Nel 2013 per l'anno della cultura italiana negli Stati Uniti d'America sono previsti importanti eventi per Antonio Nunziante.
Il 02/03/2013 la mostra "Ricordi" presso la Galleria Orler di Mestre.
Dal 2013 sedi presitigiose ospitano l'Arte di Nunziante.
Nel 2015 la mostra a Mantova presso la Casa del Mantegna: dal 13/6 al 12/7 le mostre “Magnifico” e “Metafisiche presenze”, rispettivamente dei maestri Antonio Nunziante e Walter Lazzaro. “Magnifico” si concentra sull’ultima produzione di Nunziante con una serie di opere che spaziano fra la metafisica e una serie di simboli pittorici più orientati alla poesia. Il Maestro riceve Onorificenza del Presidente della Repubblica.


Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Speciale Nunziante Dario Olivi durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Speciale Nunziante Dario Olivi durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a sx Dario Olivi a dx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a sx Dario Olivi a dx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a sx Dario Olivi a dx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a sx Dario Olivi a dx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante opere della mostra “La visione ulteriore” Roma prima della diretta Tv Orler Speciale Nunziante 28/08/2011

Antonio Nunziante a sx Dario Olivi a dx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a sx Dario Olivi a dx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a sx Dario Olivi a dx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a dx Dario Olivi a sx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante a dx Dario Olivi a sx durante la diretta tv Orler 28/08/2011

Antonio Nunziante Mostra New York City 2012

Antonio Nunziante Mostra New York City 2012

Antonio Nunziante Mostra New York City 2012

Antonio Nunziante Mostra New York City 2012

Antonio Nunziante Mostra New York City 2012

Antonio Nunziante Narciso Olio su tela cm 50X50 2012 Mostra New York City

Antonio Nunziante Dal Caravaggio olio su tela cm 100X120 Mostra New York City

Antonio Nunziante Dal Caravaggio olio su tela cm 44x150 Mostra New York City 2012

Antonio Nunziante Inaugurazione New York 28-11-2012 Foto by Liam Mcmullan Company
TOP
© 2008 Eugeniodavenezia.eu